Da Pardòn a Santiago de Compostela

Ultima tappa, finalmente a Santiago. E’ tempo di saluti, innanzitutto al Cammino, ai compagni di viaggio e a chi ascoltava da casa. Ora, una volta rientrata Giulia comincerà un lavoro di rielaborazione dei dati raccolti per aggiornare la guida al Cammino Portoghese che sarà pronta per la prossima primavera.

Da Caldas de Reis a Padròn

Una tappa sotto la pioggia, percorsa di buon passo. Così si può approfittare per fare un giro a Padròn dove ci sono molte cose da fare o visitare. E domani si arriva a Santiago!

Da Pontevedra a Caldas de Reis

Passato il dolore alla gamba, Giulia riprende il Cammino senza indugi..  e senza portafoglio. Per fortuna sui cammini si incontrano nuovi amici che aiutano a risolvere anche i piccoli intoppi.

Da Arcade a Pontevedra

Dopo l’interruzione per il piccolo infortunio, Giulia riprende il Cammino e completa la tappa fino a Pontevedra. Il percorso riprende tra boschi fiabeschi; avvicinandosi alla meta aumenta il numero dei pellegrini si trovano anche più punti di ristoro, ma diventa più difficile trovare ospitalità negli albergue. Giunti a Pontevedra si può ammirare la statua della Virgen Peregrina.  

Da Rubiaes a Arcade

Tre tappe, a cavallo tra Portogallo e Spagna. Terre di confie, “terre di mezzo” poco abitate ma piene di storia. Nella terza tappa Giulia deve fermarsi per un piccolo infortunio alla gamba, le piccole disavventure del Cammino. Ma questo le permette di ritrovare molti dei compagni di cammino e ne approfitta per presentarli.  

Da Ponte de Lima a Rubiaes

Ultima tappa interamente portoghese: un percorso bellissimo tra pinete e boschi. Si sale verso il punto più alto del cammino portoghese, l’Alto da Portela Grande.

Da Barcelos a Ponte de Lima

Venticinque chilometri impegnativi in una zona senza.. bar! Ma per fortuna c’è Fernanda, una signora che in una splendida casetta ospita i pellegrini di passaggio. Continua il viaggio sul Cammino Portoghese, ecco il podcast della tappa grazie a Radiofrancigena.

Da Sao Pedro de Rates a Barcelos

“Faceva molto freddo stamattina, quindi sono uscita col pigiama (il vestito più pesante che ho), con i vestiti lavati appesi allo zaino perché non si erano asciugati, e soprattutto ho fatto una cosa che pensavo di non fare mai, cioè ho messo i sandali con le calze”.

Da Porto a Sao Pedro de Rates

Il racconto fatto a Radiofrancigena della nostra Giulia Genovesi del percorso in uscita da Porto lungo il cammino portoghese. Prima notte in ostello tra chiacchiere e qualche insetto, alla scoperta della periferia di Porto.