Dai un bacio a chi vuoi tu

6,99 12,00 

Dal 16 ottobre 2014 in libreria, preacquistabile qui.

Un bambino che vuole i capelli cortissimi per sfuggire al padre violento, un giovane pedofilo che odia i pedofili, uno strano incidente in cui muore il figlio del boss. Giusi Marchetta tocca temi scomodi e cruciali con una maturità sorprendente e uno stile che non concede nulla ai fronzoli. Nei suoi racconti – come ha scritto la giuria del Premio Calvino – “l’anomalia psichica o sociale scaturisce da un meccanismo inesorabile… fino a una risoluzione conclusiva freddamente necessaria”. I personaggi di questo libro pensano di potersi salvare aggrappandosi a qualcosa, ma non si rendono conto che in realtà non possono cambiare la situazione. Come nella famosa filastrocca: i bambini cantano “dai un bacio a chi vuoi tu”, ma è la conta a costringerli a scegliere.   “Non sono bravo nelle cose in cui ci vuole fortuna. Mai trovato un soldo per strada, parcheggio nell’ora di punta, la taglia giusta durante i saldi, la sorpresa decente nell’ovetto Kinder Sorpresa. Se compro un biglietto della lotteria, neanche controllo se è quello vincente oppure no. Controlla mia madre, poi in genere dice: ‘Quando la smetti di comprarli ’sti cosi?’”

Libro vincitore del PREMIO CALVINO 2007

I personaggi di Marchetta ce la mettono tutta. Sono deboli ma non arresi.

Antonella Cilento

Scegli un'opzione
Ebook (epub)
Libro
COD: N/A Collana: Tag:

Descrizione

Giusi Marchetta (1982) è casertana ma vive a Napoli. Finalista al Premio Campiello Giovani e al Premio Loria, nel 2007 ha vinto il Premio Calvino con Dai un bacio a chi vuoi tu. Ha pubblicato racconti su Linus, Il Mattino, Repubblica e nella raccolta La città difficile (Ippogrifo editore). Ha fondato AltaInfedeltà, rivista online di attualità, cultura e intercessioni divine (www.altainfedelta.it).

Informazioni aggiuntive

Pagine

Anno

Formato

,

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Dai un bacio a chi vuoi tu”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *