Civita di Bagnoregio, la città da salvare

E’ nel club dei Borghi più belli d’Italia.  Fondata 2500 anni fa dagli Etruschi, sorge sull’antica via che congiunge il Tevere e il lago di Bolsena. Il territorio è costituito da uno strato di base argilloso, di origine marina, particolarmente soggetto all’erosione; e strati superiori formati da tufo e materiale lavico. La veloce erosione è dovuta all’opera dei torrenti, agli agenti atmosferici, dal disboscamento:

“Una meraviglia che rischia di scomparire. Civita di Bagnoregio, provincia di Viterbo, è un borgo medievale costruito su un colle di tufo, accessibile solo da un lungo ponte pedonale. Trecentomila i visitatori in un anno, ma solo 10 gli abitanti. Spopolamento e frane minacciano questo bellissimo borgo”

( credits: La Repubblica TV 12 giugno 2016)

Civita, la città che tutti i camminatori e gli amanti del turismo slow vorrebbero di certo visitare e contribuire a salvare, è il borgo raffigurato sulla copertina de “La Via Romea Germanica”. E’ infatti una delle tappe del cammino che nel medioevo, dal nord, conduceva pellegrini, re e mercanti a Roma, recentemente riscoperto da Simone Frignani e per la prima volta mappato in una guida.

Lasciaci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.